Latina, Di Cocco: “Non risulta pagata la retta, bambino resta senza pasto”

Un bambino di sei anni, oggi a Latina, sarebbe rimasto senza pasto alla mensa scolastica, perché non risultava pagata la retta. L’episodio è stato denunciato dal portavoce di Fratelli d’Italia Gianluca Di Cocco che chiede chiarezza su quanto accaduto nel plesso scolastico del quartiere Q4.

“La scuola è iniziata – afferma – e in alcuni istituti è iniziato anche il servizio mensa. Per molte mamme è un sollievo che i propri figli mangino a scuola. La mensa scolastica sta assumendo un ruolo sempre più importante nella vita di un bambino, perché è il luogo dove il piccolo svolge uno dei pasti principali della sua giornata”.

“Oggi uno spiacevolissimo episodio – spiega nel merito – , se non chiarito immediatamente porterà ad una denuncia….sicuro da parte mia. Un bimbo di 6 anni quando si è accorto che ai compagni di scuola veniva servito il normale pasto previsto per oggi a mensa e a lui nulla, è scoppiato in lacrime. La sua unica colpa sarebbe stata quella che all’istituto non risultava la retta della mensa pagata”.

Per Di Cocco si sarebbe trattato di un grosso errore perché i genitori hanno poi mostrato “il bonifico di 50 euro effettuato il mese scorso”. Ma il gesto, per l’esponente di Fratelli d’Italia resta spiacevolmente inopportuno.

“La vicenda che vede tristemente coinvolto un ‘nostro figlio’, che frequenta un istituto nella nostra città, è assurda, commenta il portavoce del partito di Giorgia Meloni affermando che “sembrerebbe che tale trattamento sia molto diffuso anche su altri bambini”. Di Cocco fa il numero di una quarantina di bambini sarebbero rimasti senza cibo con le stesse motivazioni.

“Alla richiesta di chiarimenti da parte dei genitori l’ancora più triste risposta sarebbe stata ‘sono indicazione da parte del comune’ – riferisce Di Cocco – . Detto ciò impegnerò i consiglieri di Fratelli d’Italia a far luce su questa vicenda assai triste”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti