Latina, evento Pro Loco annullato: Caprì dà ragione al Suap

Giulia Caprì

E’ toccato all’assessore dimissionario alle Attività produttive del Comune di Latina difendere l’operato del Suap dall’attacco della Pro Loco Centro-Mare.

“Lo Sportello Unico delle Attività Produttive ha degli standard molto elevati, di livello nazionale – ha detto oggi Caprì -. Questo anche grazie alla volontà di digitalizzare il servizio per garantire una maggiore trasparenza dei procedimenti. Storicamente il periodo tra maggio e settembre vede una grande concentrazione di lavoro che deve essere affrontato da un organico ancora carente. In questo momento il Suap sta lavorando in contemporanea numerose pratiche relative, in maniera particolare, alle feste patronali, al bando dell’estate oltre a quello per il mercatino di Foceverde. Non c’è mai stata la volontà di ostacolare il lavoro di nessuno, né sono stati fatti favoritismi. Con il programma che utilizziamo, è tutto online quindi è tutto tracciato e facilmente controllabile. La nostra intenzione, ribadisco, è sempre stata quella di fare rispettare le regole, da tutti, nessuno escluso. In particolare modo se parliamo di regole legate alla sicurezza, potranno pure risultare particolarmente stringenti, ma sono legate all’incolumità dei clienti/fruitori dei servizi che passano per lo sportello”.

Stupisce che in due giorni nessuno dell’amministrazione comunale abbia inteso difendere il Suap o la Pro Loco rispetto ad una manifestazione, rientrante nel calendario estivo del Comune di Latina, clamorosamente annullata. Caprì che ha annunciato le dimissioni da oltre una settimana ha preso la parola dopo un assordante silenzio. Viene da domandarsi se in giunta tutti la pensino come Caprì.

Latina, più che un mare di eventi una montagna di beghe

LE VOSTRE OPINIONI

commenti