Primo ente di Latina e provincia, Opes saluta così il 2020

Opes Latina saluta il 2020 attestandosi come primo ente di promozione sportiva su comune e provincia.

La stagione uscente ne ha segnato e plasmato indubbiamente l’operato, ma nonostante tutto, il comitato chiude l’anno con un bilancio di associazioni affiliate pari a 403 in tutta la provincia e 222 realtà nel solo comune di Latina. Un dato, quest’ultimo, che secondo fonti ufficiali del registro Coni rilevate al 30/12/2020, è numericamente pari a cinque volte quello dal secondo ente in classifica.

Seppur complesso, il 2020 Opes non ha conosciuto resa grazie all’operato del team pontino che nel corso di questi lunghi mesi si è plasmato per fronteggiare l’emergenza sanitaria. Il team di Opes Latina non si è risparmiato, sostenendo a pieno e affiancando tutte le sue associazioni durante la pandemia, dedicando sostegno reale e gratuito a tutti coloro che nel corso dei mesi ne hanno avuto necessità.

Parola d’ordine originalità delle idee, che da sempre sono servite a far scuola per promuovere in modo innovativo lo sport nella nostra provincia. Tante erano le attività già pianificate, ma a partire dal mese di marzo l’inversione di rotta dell’intero Paese ha condizionato ogni azione in programma. Ma pur con le ben note difficoltà, diverse sono state le iniziative intraprese.

“Vogliamo sottolineare quanto sia stato prezioso il lavoro di questi mesi svolto dal comitato provinciale Opes Latina – commentano dal direttivo il presidente provinciale Opes Latina Daniele Valerio ed il dirigente provinciale Opes Maurizio Patarini. Stavolta non vogliamo definirli obiettivi raggiunti, ma opportunità e idee innovative che hanno dato espressione allo sport nel momento in cui lo sport è stato proibito. Tutto l’impegno profuso ed il lavoro svolto nel 2020 è da ammirare e deve essere da esempio”.

Si aggiungono a questi, anche i complimenti del consigliere nazionale Opes Alessandro Marfisi che dichiara: “Nonostante tutto, il comitato Opes Latina non si è mai arreso, ideando sempre nuove proposte e plasmandosi secondo esigenza nel corso dei mesi. Questa è stata una risposta vincente alla condizione attuale, che sottolinea il grande lavoro del team pontino volto ad offrire proposte e servizi, ma soprattutto aiutando le associazioni in un momento di profonda crisi. I miei complimenti sono rivolti al direttivo di Latina ed a tutto lo staff operativo”.

Un excursus tra le principali tappe svolte, comincia da marzo, con il Latina Danza Festival, l’unico evento andato in scena prima che le conseguenze dell’emergenza Covid-19 bloccassero ogni tipo di attività.

IL LATINA DANZA FESTIVAL – Ha radunato quasi quattrocento giovani ballerini e migliaia di spettatori. Patrocinata dal Comune di Latina, anche la quarta edizione ha rappresentato un successo sotto ogni fronte per la danza della provincia. Tante scuole hanno scelto di promuovere le loro attività, ma soprattutto il loro essere. Un format vincente ideato dal Comitato Opes Latina e che viene riproposto ogni anno. Dagli spalti tanti applausi ed una forte partecipazione hanno accompagnato fino all’ultimo le diciassette scuole di ballo, con un Palabianchini gremito di gente tra spettatori e artisti.

LO SPORTELLO CURA ITALIA – Lo sport per la nostra penisola rappresenta una componente economica fondamentale, ma l’emergenza sanitaria ha bruscamente interrotto quasi ogni occupazione lavorativa, mandando al collasso anche moltissime attività legate al mondo dello sport. L’Organizzazione per l’Educazione allo Sport, con l’impegno ed il lavoro di tutto il direttivo, ha messo in atto nella risposta alla crisi generata dal Covid-19, una serie di aiuti mediante lo “Sportello Cura Italia”. Con l’obiettivo di tutelare tutti coloro si affidano all’ente, oltre a sollevare proposte concrete come l’istituzione del fondo per i compensi a partite dal mese di aprile, l’erogazione delle indennità e la sospensione dei canoni di locazione con possibilità di rientro, Opes ha agito in una prospettiva ancora più ampia per il bene di tutto il mondo della promozione sportiva per far valere i diritti e la ripresa di tutte le attività italiane. Lo Sportello Cura Italia è stato attivo telefonicamente e digitalmente da marzo come mezzo trasparente che ha dato voce ai problemi delle associazioni. Informative, supporto alla presentazione di richieste contributi, di sussidi, fondi perduti e quanto altro messo a disposizione del mondo sportivo sono ad oggi ancora attive gratuitamente.

SPORT ESTATE VIRTUAL – Nel mese di giugno, nel quale ogni anno si celebra la grande kermesse estiva di Opes, il comitato ha ideato la prima grande manifestazione virtuale della provincia dando vita a Sport Estate Virtual 2020, per riaccendere i riflettori su tantissime realtà. L’evento rappresenta da ben 9 edizioni il più importante appuntamento sportivo del capoluogo pontino e la soluzione più semplice sarebbe stata annullarlo, ma così non è stato. Si è svolto dal 4 al 12 luglio su ben 5 piattaforme di diffusione social ed ha mantenuto, nonostante la sua nuova veste, lo scopo principale di dar voce a tutte le realtà sportive del territorio nostrano e dare loro il massimo supporto e risalto in questo periodo di profonda crisi. Per l’ennesima volta Opes ha siglato un successo indiscusso nel panorama della promozione sportiva. I numeri raggiunti in questa edizione virtual hanno infatti superato di gran lunga, tutte le aspettative ipotizzate dal comitato di Opes, raggiungendo ben 226.738 visualizzazioni sui canali ufficiali e rispettivamente l’audience delle singole piattaforme vanta 184.732 views su facebook, 28.492 su instagram e 13.514 sul canale ufficiale youtube dell’evento. La kermesse realizzata con il prezioso contributo della Regione Lazio e degli official sponsor le autoconcessionarie Autoitalia, Autoeuropa e Bianchi Assicurazioni, ha visto la partecipazione di ben 120 associazioni, le quali hanno messo in mostra il meglio delle loro attività, dimostrando a tutto il pubblico social che il mondo dello sport è vivo ed è pronto a ripartire più unito che mai.

#RIPARTICONOPESLATINA – Ed ancora, Opes si è fatta promotrice di un contest fotografico #riparticonopeslatina. Un successo social che ha riscosso numeri importanti grazie all’entusiasmo di tutti i partecipanti e che ha permesso ad uno di loro di vincere 200 euro da spendere per attività sportiva presso uno delle affiliate al comitato provinciale. Il contest, nato con spirito amichevole e di condivisione è una iniziativa ideata dallo staff Opes Latina, sempre attento a dare voce allo sport tenendosi al passo con l’era digitale in cui la maggior parte delle informazioni sono veicolate attraverso le piattaforme social. Ed è stato proprio sul canale facebook dell’ente di promozione sportiva che grazie al concorso è stato raggiunto in poco tempo un pubblico di quasi 35mila persone. Il contest aperto a tutti alla condizione di immortalare un momento sportivo, ha mobilitato tantissime persone intervenute, più di 7mila interazioni pari ad una crescita del 126% di visibilità per tutte le foto sportive in gara. L’obiettivo principale prefisso dell’ente di promozione sportiva è stato infatti propriamente quello di mettere in circolo immagini positive e di valenza educativa, che potessero al tempo stesso suscitare curiosità e passione.

Opes Latina punta dritto al nuovo anno, nella speranza di una rapida e collettiva ripresa e con l’obiettivo di salvaguardare lo sport in città ed in provincia, sensibilizzando ed offrendo nuove opportunità di sviluppo per economia locale e turismo.

CONDIVIDI
Articolo precedenteRio Matino, iniziano i lavori: navigazione interdetta in 2 fasce orarie
Articolo successivoLatina, furto in un negozio del centro: la polizia arresta una donna
Francesca Milani
Laureata in psicologia dello sviluppo e dell'educazione, con un master in organizzazione e sviluppo del capitale umano in ambito internazionale, da anni si occupa di comunicazione. Nel 2014 è referente di progetto presso l'ufficio stampa del Comune di Latina. Dal 2015 cura la promozione sportiva, manifestazioni, organizzazione eventi e ufficio stampa. Adora scrivere, specializzata nella gestione delle piattaforme digitali e social, sviluppa la sua creatività anche in ambito grafico.