Sovraindebitamento, sportelli per il cittadino a Cori, Aprilia e Cisterna

Eine Frau mit offenen Rechnungen hat viele Schulden. Arbeitslosigkeit und Privatkonkurs

Chi è oppresso dai debiti oggi ha uno strumento in più per uscirne e tornare ad una vita serena. Nei Comuni di Cori, Aprilia e Cisterna sono stati previsti gli sportelli per contrastare l’usura e il sovraindebitamento che colpisce tante persone, tra cui anche piccoli imprenditori.

Il progetto si chiama Per.Ter.Re. e mette in rete tre comuni dell’area nord della provincia di Latina. E’ finanziato dalla Regione Lazio e vi partecipa la fondazione Wanda Vecchi onlus, da anni impegnata nel sociale.

L’obiettivo principale che viene perseguito è quello di offrire un sostegno economico concreto ai soggetti in difficoltà che si trovano in situazioni di indebitamento eccessivo e che sono quindi a rischio di perdere il loro patrimonio o nella peggiore delle ipotesi, finire nelle maglie dell’usura.

In questi giorni si è conclusa la prima fase del progetto di rete che è stata caratterizzata da un percorso di confronto e formazione con altri operatori sociali del territorio tra cui anche Caritas e Croce Rossa italiana.

Si parte ora con la fase dei colloqui delle persone che si trovano in stato sovraindebitamento, segnalate dalle associazioni o dai Servizi sociali dei tre Comuni della rete territoriale.

Sta emergendo con sempre maggiore evidenza come anche il fenomeno delle ludopatie sia all’origine di situazioni di sovraindebitamento o comunque rappresenti un fattore di rischio per numerose persone.

Per chi volesse usufruire del servizio e uscire dall’incubo basta fare una telefonata e prenotare un appuntamento presso gli sportelli comunali (che sono stati istituiti in sedi riservate per tutelare la privacy degli utenti), ai numeri del segretariato sociale dei Comuni di Aprilia (0692018612), Cisterna (0696834315) e Cori (0696617267). Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito www.fondazionewandavecchi.it.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti