Anci Lazio, accordo con il Comune di Latina per favorire sviluppo locale

LATINA- Quanti fondi europei vanno perduti ogni anno perché i Comuni non riescono o non sanno come utilizzarli? Troppi, ecco perché c’è bisogno di una attenta formazione. Proprio per aumentare il livello di consapevolezza del ruolo delle comunità locali nell’accesso ai fondi europei, nazionali e regionali, il Comune di Latina e Anci Lazio hanno sottoscritto un accordo quadro per lo sviluppo di una collaborazione che promuova il miglioramento delle competenze nella programmazione dello sviluppo locale.

Lo scorso 11 febbraio è stata firmata una convenzione con cui Comune e Anci Lazio stabiliscono di attivare un modello organico di relazioni tra Servizi comunali competenti per la programmazione europea e Anci Lazio, con lo scopo di studiare, implementare e coordinare le proprie iniziative al servizio del sistema degli enti locali.

A questo scopo verrà avviato un programma di collaborazione per il miglioramento della qualità della programmazione comunale e d’area e delle relative proposte progettuali, così da rendere più efficaci i percorsi di partecipazione alla programmazione europea e di accesso ai relativi bandi di finanziamento, sviluppando iniziative come la formazione specifica di amministratori e funzionari locali, collaborazione nelle attività di comunicazione, informazione e visibilità, campagne informative e molto altro.

Da parte sua, il Comune di Latina si impegna a partecipare al Fondo Rotativo di Anci Lazio in proporzione ai risultati ottenuti dalla neonata collaborazione. Anci Lazio metterà a disposizione i professionisti del Comitato Tecnico Scientifico per la Programmazione e Progettazione Europea e il personale tecnico e amministrativo necessario a dare seguito ai contenuti della convenzione.

“Ci apprestiamo ad affrontare un periodo molto delicato – ha dichiarato il Sindaco Damiano Coletta – e un passaggio fondamentale sarà rappresentato dalla capacità delle nostre città di elaborare nuovi progetti di sviluppo in grado di intercettare le risorse messe in campo per la ripresa del Paese. Siamo convinti che il rilancio non può che partire dalle città e questo strumento, in collaborazione con Anci Lazio, sarà un prezioso alleato per il presente e per il futuro di Latina”.