Campionato del mondo di surf casting, venerdì si punta al tutto per tutto

La prima gara competitiva del campionato del mondo di surf casting, riservato alle categorie under 16 e under 21, si è disputata a Terracina, in un campo esteso per due chilometri a partire da via Sicilia. Nell’under 16 si è imposta la Francia, seguita dai padroni di casa dell’Italia e dall’Inghilterra. Nella classifica individuale si è distinto il portoghese Dinis Rodriguez (622 punti), davanti al francese Nicolas Mottaz e all’italiano Giovanni Simonini. Nell’under 21 il Portogallo l’ha spuntata proprio sull’Italia, con la Spagna in terza posizione. Anche a livello individuale i portoghesi hanno dettato legge con Henrique Jesus primo (1831 punti) e Fernando Silva secondo. Gradino più basso di un ipotetico podio per il croato Antonio Franic, seguito dalla coppia azzurra formata da Gianpaolo Solazzi e Leonardo Vitello. Da segnalare che la gara, programmata fino alle 18, è terminata con un’ora di anticipo a causa del maltempo. Mercoledì pomeriggio questa volta a Latina le otto nazionali, collocate lungo due chilometri da Capo Portiere a Rio Martino, si sono date battaglia per nuovi punteggi da aggiungere alla classifica complessiva, il cui conteggio definitivo avverrà dopo l’ultima prova di venerdì mattina, fissata nuovamente a Terracina. Nell’Under 16 la Francia ha allungato il passo, andando a condurre sull’Inghilterra e sugli azzurri. A ridosso del terzetto di testa Portogallo e Irlanda. A livello individuale sono proprio i transalpini a primeggiare con due atleti: Nathan Aubert e Lucas Vasseur, seguiti dal lusitano Fernando Ruiz. L’italiano Giovanni Simonini è in nona posizione, Danilo Gallimi in undicesima. Nell’Under 21, invece, i padroni di casa si piazzano ai vertici in entrambe le graduatorie. Nell’individuale Leonardo Vitello è secondo mentre Alessandro Libanori insegue al quarto posto, a ridosso del portoghese Henrique Jesus. Buoni risultati anche per Simone Ibba e Gianpaolo Solazzi, collocati in nona e decima posizione. Conduce il protagonista della tappa latinense, lo spagnolo David Romero. Nel computo relativo alle squadre, inoltre, l’Italia è seconda dietro al Portogallo e davanti alla Spagna e all’Inghilterra. Quella di giovedì è stata senza dubbio una giornata favorevole per gli azzurri. Grazie ad una serie di ottimi risultati individuali l’under 21 è balzata in testa alla classifica superando i campioni del Portogallo. Decisiva la prova di Alessandro Libanori, al secondo posto assoluto dietro lo spagnolo David Romero, e di Simone Ibba, riuscito a scalare posizioni arrivando al terzo posto. Gara da incorniciare anche per Solazzi, adesso quinto, Concetti, ottavo, e Vitello, decimo. Nell’under 16 continua a condurre il transalpino Aubert ma hanno guadagnato posizioni gli azzurri Gallimi e Simonini, rispettivamente al quarto e all’ottavo posto. Grazie soprattutto a loro l’Italia ha ritrovato la piazza d’onore in classifica generale, superando l’Inghilterra e piazzandosi a ridosso della Francia. Venerdì 18 alle 19 a Villa cavalier, struttura per ricevimenti e grandi eventi sita in via Migliara 54 a Borgo vodice, si terrà la cerimonia di premiazione.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti