Cpia di Latina senza sede, le dichiarazioni dell’assessore Proietti

L'assessore Gianmarco Proietti

Riceviamo e volentieri pubblichiamo una nota dell’assessore comunale di Latina Gianmarco Proietti, con delega alla pubblica istruzione, in merito alla vicenda della sede Cpia 9 e della critica rivolta all’amministrazione comunale da parte dei docenti (leggi qui).

Oggi il Cpia è ospitato dall’IC Alessandro Volta, capiamo i disagi di una convivenza tra utenti adulti, che comunque frequentano nelle ore pomeridiane, e adolescenti.

A settembre 2018 saremmo dovuti entrare nell’istituto di viale le Corbusier ex Sani grazie a una convenzione con l’Amministrazione Provinciale. I ritardi nella firma della convenzione non hanno comunque frenato l’Amministrazione comunale che ha continuato ad occuparsi della manutenzione ordinaria e straordinaria dell’immobile.

Quando il Comune aveva già speso in totale 15mila euro per la manutenzione dei locali, attivato le linee telefoniche e la rete internet e organizzato il servizio di trasporto, è arrivata comunicazione della disdetta della convenzione.

Comprendiamo le esigenze dell’Amministrazione Provinciale perché sono le esigenze di ogni ente e apprezziamo lo sforzo che il presidente Carlo Medici sta facendo insieme a noi per trovare una soluzione alternativa.

L’impegno da parte del Comune per risolvere questa situazione è totale. Siamo felici di essere supportati dalla Provincia e siamo consapevoli dei possibili disagi di chi vuole fare educazione. Ribadisco che le scuole, ma soprattutto gli studenti della nostra città sono e resteranno una priorità.

Gianmarco Proietti

Assessore alla Pubblica Istruzione

LE VOSTRE OPINIONI

commenti