Latina, emissioni di Co2 in calo: i dati forniti in commissione Ambiente

Dario Bellini

Nel 2018 l’emissione di Co2 a Latina è risultata ridotta del 10% grazie dalle azioni attuate dal 2012.

Il dato è emerso oggi in commissione Ambiente, nel corso dell’illustrazione dei dei risultati parziali del Paes, il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile, approvato nel 2012.

“Quando ci siamo insediati come amministrazione – spiega il presidente della commissione Ambiente, Dario Bellini – Abbiamo preso il Piano ed abbiamo iniziato ad attuare le azioni da esso previste. Fino a quel momento soltanto una ne era stata portata a termine e riguardava la sostituzione con i led delle luci dei semafori”.

“Va dato atto alla precedente amministrazione della sensibilità dimostrata sul tema proprio grazie all’adozione del piano. Con Latina Bene Comune abbiamo preso in carico questa atto buono – prosegue il capogruppo – e lo abbiamo attuato”.

Cinquantadue sono le azioni previste dal Piano. In questi ultimi tre anni e mezzo sono state 15 quelle portate a compimento, mentre 23 sono quelle avviate o attuate parzialmente. “Entro il 2021, anno di scadenza del Paes, la riduzione delle emissioni di CO2 in atmosfera da parte del Comune di Latina dovrebbe toccare il 20 per cento”.

Tra le azioni, l’acquisto di borracce per disincentivare l’acquisto di bottigliette di plastica tra gli studenti; l’installazione di beverini nelle scuole; la dematerializzazione degli atti con il Suap online; i pagamenti online tramite Pago PA; la promozione e il potenziamento del servizio di trasporto pubblico locale con 39 mezzi nuovi; la realizzazione di un sistema di car sharing e di car pooling; le zone 30; il progetto eco-schools. Ad illustrare i risultati è stato l’assessore all’Ambiente Roberto Lessio.

Attraverso il Patto dei sindaci, Latina va verso il Paesc, Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima. Sottoscrivendo questo secondo patto si punta ad arrivare nel 2030 al 40 per cento di riduzione di CO2: “Un obiettivo ambizioso, ma lavorando come stiamo facendo oggi – conclude Bellini -, e creando una unità di progetto tra assessorati per coordinare meglio le competenze dei vari, possiamo ritenerlo raggiungibile”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti