Notte bianca a Latina, Confesercenti: “Invitiamo i cittadini a partecipare”

Un momento della Notte bianca del 2018 in centro a Latina

La diatriba infinita sulla notte bianca a Latina non si placa. Arriva da più parti e non si fa che parlarne. Nei bar e sui social (bar moderni senza contatto visivo). Dopo che Confcommercio si era schierata a favore dell’iniziativa ora interviene, sempre a favore, anche Confesercenti.

L’associazione di categoria, dicono i responsabili, “non intende entrare nel merito delle polemiche inerenti l’organizzazione della notte bianca del 20 luglio, ma vuole semplicemente tutelare gli esercizi commerciali della città di Latina”.

“Già un anno fa – aggiungono – del resto, in occasione della notte bianca per il concerto di Calcutta, avevamo auspicato che l’esperimento non rimanesse un fatto isolato. Il contributo dell’associazione consisterà nell’accendere le luci di Latina attraverso le nostre attività e mostrare a chi verrà da fuori una città ospitale, accogliente e viva”.

Poi un colpetto, verso chi si è schierato contro, lo danno: “Quanto alle attività vogliamo ricordare che gli esercizi commerciali hanno bisogno di eventi per incrementare il volume d’affari e non risentire della crisi, pertanto invitiamo i cittadini a partecipare alle iniziative che permetteranno a Latina di ripartire. Una città è forte se sa unirsi e remare nella stessa direzione. Per quanto ci riguarda daremo, come abbiamo sempre fatto in passato, il nostro contributo”.

Il 20 luglio i negozi quindi resteranno aperti oltre gli orari consueti e nei prossimi giorni le vetrine del centro promuoveranno l’evento del 20 luglio.

 

LE VOSTRE OPINIONI

commenti