Piano Colore, Guercio rivendica la paternità e apprezza l’iniziativa di Ciolfi

Maurizio Guercio

Apprezzo la proposta della consigliera Maria Grazia Ciolfi di dare finalmente attuazione al Piano Colore per la Marina di Latina e di legarvi anche il bonus facciate previsto dalla legge finanziaria”. Così Maurizio Guercio, presidente di Anima Latina, ed ex assessore alla Qualità Urbana del Comune di Latina.

“Vorrei però sottolineare – afferma Guercio – che il Piano Colore esiste a Latina, come nei borghi e al Lido grazie al prezioso lavoro condotto dall’assessorato al decoro urbano da me guidato sotto l’amministrazione Zaccheo fino al 2010, prima dell’approvazione del Commissario Nardone. Si è trattato infatti di un certosino lavoro promosso dal mio assessorato inteso fornire le basi per un più appropriato approccio metodologico e un utile strumento di indirizzo per la progettazione e la realizzazione degli interventi di recupero delle superfici dell’architettura storica della nostra città. In tal senso per la redazione del Piano Colore fu conferito incaricato , all’architetto Ugo De Angelis che portò a compimento il progetto con le necessarie ricerche , analisi, diagnosi, definizione e redazione del relativo progetto Piano Colore – Tutela e recupero delle superfici architettoniche della Città di Fondazione in ottemperanza e nel rispetto di quanto prescritto nelle vincolanti osservazioni della Sovrintendenza ai Beni Architettonici e per il Paesaggio del Lazio, consegnando con nota del 14 luglio 2009 protocollo 79182 gli elaborati tecnico descrittivi del Piano del Colore, composti dal Regolamento e da 37 tavole in formato cartaceo ed elettronico”.

Guercio ricorda che il progetto del Piano Colore promosso all’epoca dal suo assessorato, su invito del Gruppo Boero di Genova, fu presentato anche al convegno “Recupero e Conservazione dell’Architettura Moderna. Le Città di Fondazione” tenutosi il 26 marzo 2010 presso la Fiera del Restauro di Ferrara.

“Per questo mi auguro – conclude l’ex assessore – che si possa pesto dare piena attuazione al lavoro svolto in quegli anni non solo per la Marina ma per tutta la città, anni in cui oltre al Piano Colore disegnammo tutta una serie di interventi per il futuro di Latina, molti dei quali rimasti purtroppo solo su carta a causa della caduta di quella amministrazione”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti