Sconfitta casalinga per la Top Volley Cisterna contro il Padova

Si chiude per la Top Volley Cisterna la seconda giornata di Superlega Credem Banca, con la sconfitta per 3-0 tra le mura casalinghe contro Kioene Padova.

Il match, trasmesso in diretta dalle telecamere di Rai Sport, si è disputato davanti a 200 spettatori che finalmente hanno potuto incoraggiare il team guidato da coach Tubertini. Ma questo non è bastato ai nerazzurri, che restano a zero punti dopo due giornate.

I padovani attaccano meglio e difendono tantissimi palloni, piazzando anche otto muri punto e sette aces. Di contro la Top Volley, con due soli aces e nove errori al servizio, ha totalizzato la metà dei muri vincenti e ha subìto molto Bottolo e Stern.

La Top Volley Cisterna cede nel primo set 22-25 al Padova. Dopo l’avvio punto a punto (9-8, 11-13 e 12-14), Padova piazza un break che si completa con l’ace di Bottolo, uno dei più positivi, che vale il 12-16. Coach Tubertini sostituisce la diagonale mandando in campo Sottile e Cavuto ma è ancora la formazione veneta a premere anche se l’entrata di Cavuto regala qualche gioia al pubblico con due punti in sequenza (16-18). Dall’altra parte della rete è Bottolo a creare problemi secondo miglior realizzatore del parziale (6 punti) con un punto in meno dell’opposto Stern. Nel finale di set la Top si riavvicina (21-23) con Onwuelo, ma il set è ormai indirizzato (22-25). Cisterna cede anche nel secondo spicchio di gara (16-25) con i patavini che trovano ben quattro muri punto e ancora una migliore concretezza in attacco (45% contro il 27% della Top in questo fondamentale) e con un avvio complesso per i pontini (2-5, 6-12 e 11-17) e con Bottolo mattatore con cinque punti nel set e il 62% in attacco. Il parziale si chiude 16-25. L’avvio del terzo set è un po’ la fotocopia del precedente con Padova sempre avanti (2-6, 7-9, 10-15) e con Tubertini che chiama il time-out per interrompere il monologo degli avversari. Le cose non cambiano e Bottolo e Stern continuano a fare il bello e il cattivo tempo chiudendo la Top Volley in un angolo dal 15-21 al 18-25, realizzato proprio da Bottolo.

“Le etichette del volley mercato dobbiamo lasciarle fuori dal palazzetto, questa squadra merita sicuramente di più – commenta Oreste Cavuto per la Top –  Il campionato è appena iniziato l’obiettivo è di entrare nei play off dobbiamo dimostrarlo e non aspettare che le altre ci regalino qualcosa. L’obiettivo è di fare il bene della squadra, siamo tre o quattro schiacciatori, possiamo giocare tutti e dobbiamo spingere in allenamento per fare bene la domenica”.

Il prossimo turno vedrà la Top Volley Cisterna scendere in campo per il serale del 7 ottobre di nuovo in casa contro il Gas Sales Piacenza.

 

TOP VOLLEY CISTERNA – KIOENE PADOVA 0-3

TOP VOLLEY CISTERNA: Cavuto , Cavaccini (lib.), Sottile , Tillie , Seganov , Rossato , Rossi , Onwuelo , Rondoni, Randazzo , Krick , Szwarc . All. Tubertini

KIOENE PADOVA: Stern , Vitelli , Shoji , Danani (lib.), Volpato , Bottolo , Milan, Casaro, Canella , Wlodarczyk , Fusaro, Bellomo , Gottardo . All. Cuttini

Arbitri: Ilaria Vagni (Perugia) e Luca Saltalippi (Perugia), Azzurra Marani (Perugia)

Video check: Bolognesi

Segnapunti: Audone

Parziali: 22-25 (29’), 16-25 (25’), 18-25 (25’)

Note: Cisterna: ricezione 47% (33%), attacco 32%, aces 2 (err.batt.9), muri pt. 8; Padova: ricezione 51% (31%), attacco 45%, aces 7 (err.batt.16), muri pt. 4

Mvp: Bottolo (Kioene Padova)

CONDIVIDI
Articolo precedenteTerracina, comizio Salvini: uno dei presenti positivo al Covid. Torna la paura
Articolo successivoPriverno, riapre l’asilo nido Il Sogno: terminati i lavori
Francesca Milani
Laureata in psicologia dello sviluppo e dell'educazione, con un master in organizzazione e sviluppo del capitale umano in ambito internazionale, da anni si occupa di comunicazione. Nel 2014 è referente di progetto presso l'ufficio stampa del Comune di Latina. Dal 2015 cura la promozione sportiva, manifestazioni, organizzazione eventi e ufficio stampa. Adora scrivere, specializzata nella gestione delle piattaforme digitali e social, sviluppa la sua creatività anche in ambito grafico.