Tenta la rapina e palpeggia la commessa: 29enne resta in carcere

furti in villa

Ha negato le accuse il 29enne di origini nigeriane arrestato il 14 gennaio scorso per aver tentato due rapine a Latina Scalo e palpeggiato una delle commesse.

Questa mattina si è tenuto l’interrogatorio del giovane, davanti al giudice per le indagini preliminari del tribunale di Latina. Al termine dell’esame il gup ha però convalidato l’arresto dei carabinieri e disposto la misura cautelare in carcere.

Momenti di paura per la commessa dell’esercizio commerciale che era stata aggredita e palpeggiata. Il 29enne le aveva intimato di consegnargli il denaro nelle casse. La donna si era opposta e lui prima l’ha strattonata facendole battere la testa su alcune mensole, poi avrebbe anche approfittato del momento per palpeggiarla.

L’uomo era poi entrato in un’agenzia assicurativa vicina chiedendo denaro alla dipendente. Solo la’rrivo del proprietario lo avrebbe fatto desistere. Era stato rintracciato e bloccato poco lontano, mentre si allontanava a piedi verso la stazione.