Cisterna, altro che commissariamento del Comune: il presidente Di Cori ha indetto il Consiglio

Il Comune di Cisterna

Altro che elezioni da rifare e commissariamento del Comune! L’amministrazione comunale di Cisterna di Latina, dopo la sentenza del Tar che ha annullato le operazioni di voto di quattro sezioni, disponendo la rinnovazione delle stesse, e i il verbale di proclamazione degli eletti, sindaco e consiglieri, va avanti per la sua strada. Oggi il presidente del Consiglio comunale Pier Luigi Di Cori ha indetto l’assise civica, in prima convocazione, per il 16 novembre alle 10 e, in seconda convocazione, per il 19 novembre alle 10. All’ordine del giorno sei punti: una presa in possesso, al patrimonio comunale, di un terreno per cessione, l’esercizio di un diritto di prelazione in una compravendita relativa ad un alloggi, due variazioni di bilancio, l’istituzione della commissione per la revisione dello Statuto comunale e del regolamento del Consiglio comunale e l’approvazione dei verbali delle sedute precedenti. Dunque, come se nulla fosse accaduto. Il sindaco Mauro Carturan, che in queste ore dovrebbe aver presentato ricorso al Consiglio di Stato contro la sentenza che ha dato ragione al suo avversario politico Gian Luca Del Prete, deve aver ritenuto improbabile il commissariamento in questa fase. Staremo a vedere quale sarà l’iniziativa della Prefettura e quando sarà comunicata all’amministrazione comunale che nel frattempo ha indetto un Consiglio comunale da svolgersi venerdì o al più tardi il prossimo lunedì.

Qui l’aggiornamento

LE VOSTRE OPINIONI

commenti