Di Cocco: “Trasporto pubblico insufficiente per due borghi

Gianluca Di Cocco
Un pulmino da pochi posti del Tpl che raccoglie i lavoratori, studenti di due borghi (Santa Maria e Bainsizza). Questo è un servizio? i cittadini meritano altro”. Lo afferma Gianluca Di Cocco, ex consigliere comunale di Fratelli d’Italia.
Una battaglia, la sua, per un miglior servizio di trasporto pubblico e scolastico in città che va avanti da anni. “L’ho sempre detto, serve mettersi all’ascolto della cittadinanza e urge  una revisione accurata del servizio – prosegue Di Cocco – Il trasporto pubblico di Latina deve essere ripensato con la riorganizzazione della rete urbana e chiaramente con un occhio di riguardo alle linee che interessano le scuole.
In dieci anni è cambiato il mondo ed oggi Latina non ha un servizio moderno e aderente alla realtà. Se vogliamo disincentivare l’uso dell’auto e permettere ai cittadini di utilizzare mezzi alternativi, questi devono essere agevoli, puntuali, garantiti. E soprattutto fornire tratte e corse precise e costanti. Il servizio oggi è in evidente difficoltà, per questo  serve una revisione per andare incontro alle esigenze di chi il trasporto pubblico lo usa: in particolare persone sole, ragazzi,  anziani e con disabilità. Una delle urgenze della futura amministrazione dovrà essere quella di ascoltare le istanze dei cittadini e provando a gestire puntualmente le singole situazioni. Solo così si potrà  dire che Latina ha un servizio personalizzato alle esigenze effettive dei residenti. Di certo il pullmino che oggi serve due borghi popolosi come Santa Maria e Bainsizza deve essere superato e implementato “, conclude Gianluca Di Cocco.