Morte di Roberto Fiorentini, Aprilia piange un esempio di solidarietà

Roberto Fiorentini durante una donazione di sangue

Aprilia si unisce al dolore della famiglia Fiorentini per la prematura scomparsa di Roberto, una delle sue risorse “più promettenti, sia sotto il profilo umano, che politico e professionale”, commenta il sindaco Antonio Terra.

Roberto Fiorentini, 32 anni, è deceduto ieri a Washington dove si era trasferito dallo scorso ottobre per motivi di lavoro. La morte è sopraggiunta a seguito di un malore.

“Mi unisco al dolore della famiglia, degli amici e dei compagni di strada che hanno condiviso con Roberto momenti importanti e impegno quotidiano a favore del nostro territorio”, scrive il primo cittadino nel suo messaggio di cordoglio.

La comunità di Aprilia è in lacrime per la scomparsa di Roberto, negli Stati Uniti raggiunti per un lavoro presso la prestigiosa National Gallery Of Art di Whashington.

Roberto, un “esempio di solidarietà e bontà“. Lo ricorda così l’Avis di Aprilia in un messaggio di ringraziamento postumo: “Grazie per aver contribuito anche alla nostra causa. Che la tua opera sia di esempio per molti ragazzi“.

Cordoglio è stato espresso anche da Latina Bene Comune attraverso il segretario Francesco Giri con un messaggio di vicinanza alla famiglia del giovane ricercatore, attivista di Possibile e il portavoce di Europa Verde ad Aprilia, e alla sua compagna: “A loro – scrive Giri – va il nostro abbraccio ideale. Ci stringiamo alla comunità di Aprilia per la grave perdita”.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti