Tutto quello che c’è da sapere sulle assicurazioni per moto d’epoca

Le moto d’epoca: una passione che continua crescere e che coinvolge persone di tutte le età.

L’amore per le due ruote d’epoca è infatti uno tra i più trasversali, che coinvolge sempre più appassionati che si cimentano nel recupero di modelli dal fascino vintage.

Ma come si definisce una moto d’epoca e quali assicurazioni sono dedicate a questa speciale categoria di veicoli?

Caratteristiche delle moto d’epoca

Le moto d’epoca per essere definite tali devono rispettare alcuni precisi requisiti: la moto deve avere almeno 20 anni di vita, calcolati a partire dalla data di costruzione laddove presente o dalla data di immatricolazione; inoltre il mezzo deve essere mantenuto in ottime condizioni ed, infine, il veicolo deve avere un’importante rilevanza storica e culturale.

Chi possiede una moto d’epoca e desidera metterla su strada, magari per partecipare ad un raduno o per un semplice giro, necessita di un’assicurazione.

Nel caso dei veicoli d’epoca è innanzitutto consigliato registrare il proprio mezzo presso l’ASI, l’Automotoclub Storico Italiano.

ASI Automotoclub Storico Italiano

L’ASI è stata costituita nel 1966 ed è un ente che raggruppa oltre 300 tra club federati e club aderenti, per un totale di oltre 200 mila proprietari su scala nazionale di veicoli storici a motore e appassionati: moto, auto, macchine industriali, macchine agricole e addirittura aerei, senza alcuna distinzione.

L’iscrizione all’ASI, non è un pre-requisito fondamentale per far circolare la propria moto d’epoca, ma vi consentirà di ottenere diversi vantaggi, tra i quali benefici fiscali, facilitazioni per la circolazione o vantaggi nell’atto di stipulare l’assicurazione.

Per iscriversi all’ASI sarà necessario presentare la vostra domanda ad uno dei club presenti sul nostro territorio ed effettuare il versamento della quota annuale. La stessa domanda verrà poi considerata e valutata a partire dalle caratteristiche del mezzo.

L’ASI non è l’unica organizzazione che rappresenta i veicoli d’epoca in Italia, ma è certamente la più conosciuta; una valida alternativa può essere la FMI, Federazione Motociclistica Italiana.

Assicurazione RC Moto d’epoca

Esistono specifiche polizze per le moto d’epoca che hanno caratteristiche leggermente diverse dalla polizza di una moto standard. Si tratta di polizze modulate e particolari, in relazione proprio alle caratteristiche del mezzo.

Vediamo le principali differenze:

  • L’età dell’assicurato: chi sottoscrive una polizza di questo tipo deve avere un’età minima di 23 anni.
  • Il prezzo: assicurare una moto d’epoca ha un prezzo decisamente più basso rispetto ad una moto contemporanea; la tariffa annuale normalmente è legata all’anzianità del mezzo ed è soggetta a variazioni. In ogni caso, una determinante è il minore fattore di rischio a cui una moto d’epoca viene sottoposta, in relazione al suo presumibile minore utilizzo.
  • Non viene applicato il bonus / malus, che generalmente fa lievitare i costi di un’assicurazione tradizionale.
  • Agevolazioni extra: chi sottoscrive un’assicurazione per la propria moto d’epoca può ottenere degli ulteriori vantaggi. E’ possibile ad esempio inserire l’opzione “guida libera” che consente a più conducenti di guidare lo stesso mezzo, o attivare una polizza cumulativa, che con un’unica polizza consente la copertura di più mezzi. Com’è facile prevedere, le opzioni accessorie da un lato offrono una copertura a 360 gradi, dall’altro generano un sensibile aumento dei costi.

Come già anticipato nel paragrafo precedente, l’iscrizione all’ASI consente di accedere a polizze assicurative in convenzione per la propria moto d’epoca. Le condizioni di questi prodotti sono frutto di accordi tra la stessa ASI e le diverse compagnie assicurative e variano nel tempo.

Diverse assicurazioni hanno così ideato e presentano alla propria clientela dei prodotti assicurativi su misura per chi possiede un mezzo d’epoca, a condizioni vantaggiose e maggiormente appetibili.

Il miglior consiglio è di verificare sempre tutti i dettagli, tra cui franchigie o esclusioni, confrontando più assicurazioni e più preventivi prima di compiere la vostra scelta. In questo, un ottimo strumento per praticità e comodità è rappresentato dai servizi di comparazione prezzi online, che vi consentiranno un calcolo immediato delle tariffe.

LE VOSTRE OPINIONI

commenti