Voragine sulla Pontina, il sopravvissuto: “Ho visto il mio amico sparire in un vortice di acqua e fango”

Vincenzo Labori e la voragine della Pontina

Andavano a Roma Vincenzo Labori e il suo amico Valter Donà quando, a bordo di una Fiat Tipo sw, sono stati inghiottiti dalla voragine apertasi sulla Pontina questa mattina alle 6.40, all’altezza del chilometro 97.700, nel territorio di Terracina, durante una pioggia battente. Vincenzo, miracolosamente sopravvissuto, è uscito indenne dall’abitacolo e ha tentato di salvare il suo amico ma non appena lo ha condotto fuori dall’auto, precipitata da un’altezza di otto metri, lo ha visto sparire in un vortice di acqua e fango. Vincenzo Labori ha raccontato la sua bruttissima esperienza davanti alle telecamere dei Tg Rai.

Per tutta la giornata i sommozzatori dei vigili del fuoco hanno lavorato intensamente alle ricerche del disperso, fermandosi a sera inoltrata. Le attività riprenderanno domani mattina.

La Procura della Repubblica ha aperto un’inchiesta e disposto il sequestro dell’area e della vettura sulla quale viaggiavano i due amici, entrambi residenti a Terracina: Vincenzo, sottufficiale dell’esercito in congedo, e Valter, imprenditore del settore edile. La Pontina, al chilometro 97.700, è crollata per tutta l’estensione della carreggiata: sotto questo tratto un corso d’acqua contenuta in un indotto. Le indagini avviate, coordinate dal sostituto Giuseppe Bontempo, serviranno a fare luce su questo disastro. Intanto non mancano le polemiche sulla manutenzione della strada regionale e dei corsi d’acqua.

Sul posto oggi, oltre ai vigili del fuoco, anche i carabinieri e la Polizia Stradale di Latina a cui la Procura ha delegato una parte degli accertamenti, ma anche l’assessore alla Mobilità della Regione Lazio, Mauro Alessandri, il sindaco di Terracina Nicola Procaccini, i dipendenti dell’Astral, titolare della strada, e l’amministratore unico Antonio Mallamo.

Diversi gli esponenti politici regionali intervenuti sul “problema” della Pontina che, oltre alla voragine di questa mattina, conta troppi morti ogni anno. Domani mattina, in Consiglio comunale a Latina, il discorso sarà ripreso attraverso una mozione utile a rilanciare il progetto della realizzazione di un tratto autostradale tra Latina e Roma che una recente sentenza del Consiglio di Stato ne ha rallentato l’iter, annullando la gara d’appalto già espletata ed aggiudicata. In disastro odierno alle porte di Terracina, tuttavia, evidenzia anche il fatto che la Pontina non finisce a Latina ma che prosegue in direzione sud per oltre 40 chilometri. Ammonta a 3,7 milioni di euro lo stanziamento previsto nel programma di interventi per la viabilità del Lazio approvato di recente dalla giunta regionale del Lazio. Ci si chiede se saranno sufficienti a garantire la sicurezza degli utenti.

Voragine sulla Pontina, disposto il sequestro dell’area e dell’auto inghiottita. Appia chiusa per allagamento

Lazio, Simeone (FI): “Crolla la Pontina, strada inadeguata. Autostrada Roma-Latina non più rinviabile”

Forte, La Penna e Moscardelli del Pd: “Abbiamo bisogno di investire sulle strade per dare sicurezza ai cittadini, subito l’autostrada”

Lazio, Tripodi (Lega): “Zingaretti irresponsabile anche sulla Pontina. Astral, subito indagine interna”

Maltempo in provincia di Latina e strade chiuse, tavolo tecnico in Prefettura per i percorsi alternativi

Sabaudia, scuole e impianti sportivi chiusi per maltempo

Terracina, canali esondati. Disposta la chiusura delle scuole, le dichiarazioni del sindaco

Pontinia, canali e fiumi a rischio straripamento: scuole chiuse. La mappa delle strade percorribili

LE VOSTRE OPINIONI

commenti